Credito Scolastico

Per quanto riguarda l'attribuzione del credito scolastico, il Consiglio della classe V si attiene strettamente a quanto disposto dal Regolamento dell'Esame di Stato. Il Consiglio, come anticipato al punto precedente, ha deciso di predisporre il prospetto sinottico già citato - relativo a ciascun Alunno - inserendovi tutti gli elementi che concorrono alla determinazione del credito formativo e scolastico. (D.P.R. 323/98 art. 11 - tab. A) Il Consiglio, per valutare in particolare il credito formativo, si attiene alle indicazioni Ministeriali, valorizzando: le esperienze coerenti con il tipo di corso seguito e con eventuali Progetti speciali della Scuola; le esperienze acquisite in ambiti e settori della società civile legati ad attività culturali, artistiche e ricreative, alla formazione professionale, al lavoro, al volontariato, alla solidarietà, alla cooperazione, allo sport, attestate da agenzie esterne alla Scuola; le attività complementari ed extrascolastiche integrative, considerate rilevanti ai fini del credito formativo. Il Consiglio, al fine di attribuire il punteggio adeguato alla qualità e al valore formativo dell'esperienza e di assicurare omogeneità nelle decisioni, intende valutare con attenzione tutta la documentazione prodotta, verificandone la provenienza da Enti, Associazioni, Istituzioni riconosciute presso cui lo studente ha studiato o prestato la sua opera o esercitato l'attività sportiva. I valori come sopra definiti vengono anch§essi riportati sulla tavola sinottica. Per assegnare, in conclusione, il punteggio relativo al credito scolastico per l'a.s. 2007/2008 ci si basa sui valori attribuiti a: Media dei voti finali Interesse, impegno, assiduità.

 

Eventuale credito formativo.

 

Al credito scolastico così determinato si somma infine il credito scolastico degli anni precedenti e l'eventuale integrazione (di cui alla nota alla tabella A - art.11 comma 2 - del Regolamento Esami di Stato 23 Luglio1998 n°323)



documenti

DOCUMENTAZIONE SCARICABILE